venerdì 8 giugno 2012

Troppi incidenti fatali in agricoltura

Secondo un articolo apparso sul Corriere della Sera il 6 maggio 2012, in Italia gli incidenti mortali rilevati in agricoltura nel mese di maggio, hanno superato quelli avvenuti sulle autostrade nello stesso periodo. Si tratta di una notizia decisamente preoccupante, che fa riflettere su quale sia il livello di sicurezza presente nelle nostre campagne e su quanto si debba ancora lavorare per migliorare la salvaguardia della salute degli operatori agricoli. Non si tratta solamente di migliorare i mezzi tecnici di protezione dagli infortuni, ma è necessaria soprattutto un'opera di educazione alla sicurezza per gli operatori del settore e per i datori di lavoro, che spesso trascurano possibili fonti di rischio, che potrebbero portare non solo ad incidenti mortali, ma anche ad effetti meno evidenti, ma altrettanto pericolosi sulla salute (si consideri ad esempio l'esposizione a prodotti chimici utilizzati nei trattamenti antiparassitari). E' auspicabile che le politiche di settore prendano in seria considerazione questo problema, senza tuttavia andare a gravare con nuovi pesanti oneri sulle aziende agricole, già schiacciate dalla burocrazia e da una crescente pressione fiscale; occorre che le aziende percepiscano le politiche sulla sicurezza come un fattore positivo in grado di migliorare le condizioni di lavoro del personale e di minimizzare i rischi per i datori di lavoro, piuttosto che come una continua minaccia alla redditività o come un inutile fastidio.

Foto: Vastoweb

Nessun commento:

Posta un commento